La prima volta con un trans è sempre un’esperienza che suscita un mix di emozioni contrastanti tra loro e di sensazioni particolari: chi non l’ha mai affrontata non può capire di cosa si sta parlando. Ma, d’altro canto, non si può certo biasimare chi non ha ancora avuto il coraggio, la voglia o il tempo di cimentarsi in una situazione del genere: un po’ perché conoscere trans dal vivo, in contesti normali e quotidiani, non è così frequente, e un po’ perché attorno a questo mondo purtroppo c’è ancora un alone di pregiudizi che difficilmente possono essere scalfiti.

Sono tante le ragioni che possono indurre a prendere questa decisione: c’è chi sceglie la prima volta con un trans per provare qualcosa di nuovo, chi per trovare un po’ di compagnia e dire addio alla solitudine, chi per capire se gli piacciono solo le donne o tra i suoi gusti c’è spazio anche per altro. Si parla, ovviamente, di incontri destinati ad andare oltre le chiacchiere tradizionali, e quindi di approcci fisici: circostanze in cui contano il profumo dei capelli, la morbidezza delle labbra, le mani che si stringono, le gambe che si sfiorano, gli occhi che si incrociano, e così via.

Per non essere troppo imbarazzati in situazioni del genere, in ogni caso, può essere un’idea interessante e intelligente quella di “prepararsi”. Come? Per esempio approfittando dei servizi delle linee hard che permettono di conversare con un trans al telefono, senza essere costretti a un incontro faccia a faccia. Un primo passo, insomma, che può essere propedeutico ad altre situazioni più stimolanti: ogni persona ha i propri tempi per imparare a riconoscere e ad accettare ciò che per lei è nuovo e, proprio per questo motivo, può essere fonte di disagio, di vergogna o di semplice timidezza. Vale la pena di aver pazienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *